AVVISO
Dall' 1 Aprile 2017 tutte le collaborazioni con case editrici e autori sono sospese.
Mi riservo di pubblicizzare soltanto i libri che ritengo per mio gusto interessanti.
Qualsiasi altra richiesta non verrà presa in considerazione.

    

giovedì 30 maggio 2013

Le dieci librerie da romanzo

Buongiorno a tutti miei followers. In occasione dell'uscita del libro "Il segreto della libreria sempre aperta" di Robin Sloan di cui vi ho parlato proprio ieri QUI (il libro è uscito la settimana scorsa), Vanity Fair ha scovato una decina di librerie in giro per l'Italia che sono tra le più caratteristiche e le più originali (QUI l'articolo).
Oggi voglio proporvele anche io.

In occasione della Festa del Libro e dell’uscita del romanzo Il segreto della libreria sempre aperta (inno alla libreria come luogo di ritrovo insostituibile), ecco una selezione delle librerie più speciali d’Italia: dalla più antica a quella con la vetrina più lunga.
LA PIÙ GRANDE - Libreria Arion Esposizioni Bookabar, via Milano 15/17, Roma (Rm)
LA PIÙ ANTICA - Libreria Bozzi, via Cairoli 2/a r., Genova (Ge
LA «QUASI SEMPRE APERTA» - Libreria Termini, atrio biglietteria Stazione Termini, Roma (Rm)
LA PIÙ CHIC - Libreria Volare, via Chiappero 4, Pinerolo (To)
LA PIÙ DECORATA - Libreria All'Arco, via S. Stefano 3, Reggio Emilia (Re)
LA PIÙ PICCINA - Bottega del Libro, via Garibaldi 57, Cittadella (Pd)
LA PIÙ LUNGA - Il Banco di Bellentani, via Garibaldi angolo via Bligny, Torino (To)
LA PIÙ SOGNANTE - Libreria Piccolo Principe, via Vanoni 59, Morbegno (So)
LA PIÙ GREMITA - Libreria I Granai, via Mario Rigamonti 100, Roma (Rm)
LA PIÙ NOBILE - Libreria Palazzo Roberti, via J.Da Ponte 34, Bassano del Grappa (Vi)
Voi siete stati in qualcuna di queste?

mercoledì 29 maggio 2013

Anteprima: "Shades of Life" di Glinda Izabel

Altra anteprima della giornata, l'ennesima. Ma stavolta il piacere è immenso perchè vi parlerò del debutto di una collega, Glinda Izabel del blog Atelier dei libri che il 31 maggio esordirà con il suo libro "Shades of Life"!
La copertina fa già venir l'acquolina in bocca tanto è bella!

Pensava che la morte fosse la fine - poi l’amore la riportò alla vita.
Juniper Lee, diciottenne con una strana predilezione per i cimiteri, si aggira da sola tra le strade di Savannah, Georgia, assaporando gli ultimi bagliori di vita che pulsano in lei.
Quando un paio di occhi blu la strappano dalla polverosa libreria ormai diventata il suo rifugio, Juniper deve affrontare la verità sul proprio passato e tenere a bada il suo cuore che sembra non poter fare a meno di battere per quel misterioso ragazzo che è piombato sul suo cammino e non sembra volerla lasciare andare.



Titolo: Shades of Life
Autore: Glinda Izabel
Casa editrice: Lain Fazi
Pagine: 250
Prezzo: 1,99€ (solo formato ebook)
Data di uscita: 31 maggio 2013

SinossiJuniper Lee potrebbe concedersi ogni lusso. Potrebbe viaggiare senza preoccuparsi di avere una destinazione, abbandonarsi a ogni sorta di eccesso senza temere ripercussioni.
Ma non c’è nessun bene materiale che possa distrarla dalla solitudine che la divora, perché Juniper è un spettro intrappolato in una dimensione dai contorni indefiniti. .
Il suo cuore non batte realmente, e tutto di lei - i suoi respiri, i suoi sorrisi, le lacrime che spesso le solcano le guance, sono solo l’eco di una vita ormai lontana.
Juniper è sola e non possiede alcun ricordo. L’unica memoria che sollecita la sua mente, sin da quando si è risvegliata nella sua nuova forma spettrale, è quella di un nome. Il suo. Unica eredità della ragazza che doveva essere stata un tempo. Eppure, nonostante sembri non esserci nulla a legarla al mondo dei vivi, Juniper non riesce a seguire il raggio di luce che potrebbe aprirle le porte dell’aldilà.
Quando alla sua porta si presenta Logan, attraente ragazzo dallo sguardo scintillante, tutto per lei si tinge di nuovi e abbaglianti colori. Logan è diverso dagli altri spettri, è come se in sé nascondesse qualcosa di unico, che l’attrae in modo irresistibile.
Qualcosa di inspiegabile avviene quando i due si toccano, come l’esplosione di una forza celestiale. E un ingranaggio si smuove nei recessi della mente di lei, facendole provare sensazioni mai conosciute prima. Sensazioni che profumano di ricordi sopiti e verità dimenticate. Sensazioni che potrebbero rispondere alla domanda che l’ha assillata sin dal giorno del suo risveglio: chi è davvero Juniper Lee?


«Il bellissimo debutto di Glinda Izabel, Shades of Life, è una dolce ossessione. È toccante, misterioso, magico - un'avventura romantica che lascerà per sempre un'impronta sulla vostra anima. Assolutamente consigliato.» 
Rebecca Hamilton, autrice di The Forever Girl.


L'autrice

Glinda Izabel è un’eterna adolescente invaghita della bellezza delle parole. Condivide la sua particolare dipendenza per carta e inchiostro su Atelier dei Libri, uno tra i blog letterari più seguiti in Italia.
Vive nel Sud Italia, ma il suo cuore batte in quel di Londra, tra un cimitero vittoriano e una sala da tè. Legge e scrive a tempo pieno, perdendosi in storie di genere paranormal e romance. Shades of Life, una fiaba romantica e spettrale, ha vinto il concorso letterario I-Fantasy Fazi.


Personalmente, non vedo l'ora di leggerlo! Per fortuna mancano solo due giorni all'uscita!!
In più, vi segnalo la petizione per avere anche il cartaceo di questo libro (per ora uscirà solo in formato ebook). Se anche voi volete che questo libro sia pubblicato su carta firmate cliccando sull'immagine seguente e, se vi fa piacere, condividetela sui vostri blog, anche utilizzando il codice sottostante:

<a href="http://www.petizionepubblica.it/?pi=P2013N40496" target="_blank"><img src="http://2.bp.blogspot.com/-u46doRtatcw/UZpUIPXgMYI/AAAAAAAABfI/EPRS9kk2Rk4/s320/shades_life_banner.jpg" /></a>


Anteprima: "Il profumo del sud" di Linda Bertasi

Altra anteprima della giornata, stavolta in casa Butterfly Edizioni.
Stavolta riguarda il nuovo libro di Linda Bertasi, "Il profumo del sud", in uscita questo mese.

Titolo: Il profumo del sud
Autore: Linda Bertasi
Casa editrice: Butterfly edizioni
Pagine: 226
Prezzo: 14,00€ 11,90€ prevendita a prezzo scontato
Data di uscita: maggio 2013

SinossiLuglio 1858. Un piroscafo prende il largo dal porto di Genova verso il Nuovo Mondo. Sul ponte, Anita vede la terraferma allontanarsi e, con essa, tutto il suo passato: una famiglia alla quale credeva di appartenere, i suoi affetti, una scomoda verità. A condividere il viaggio con lei, la matura Margherita e il suo protetto, il seducente Justin Henderson. Giunti in America, Margherita convince Anita ad essere sua ospite per qualche tempo, nella sua dimora a Montgomery. La ragazza accetta, sicura di dover ripartire al più presto. A farle cambiare idea saranno le bianche colline del Sud e un tormentato amore più forte delle sue paure.All’orizzonte, l’ombra oscura della guerra civile.
Linda Bertasi scrive un romanzo che dell’Ottocento ha il sapore, un romanzo nel quale la Storia non è semplice sfondo ma protagonista attiva della vicenda. Narrativamente impeccabile, emotivamente travolgente, Il profumo del sud è una storia di passione: quella per la terra alla quale sentiamo di appartenere e quella per la persona che siamo destinati ad amare
.
Pagina del libro su Facebook
Blog dell'autrice

Booktrailer



L'autrice

Linda Bertasi nasce nel 1978, frequenta l’istituto tecnico a Ferrara dove si diploma in indirizzo informatico. Appassionata di storia, sviluppa sin dall’infanzia una predisposizione per le materie umanistiche. Nel 2010 pubblica il suo primo romanzo “Destino di un amore” e nel 2011 “Il rifugio” secondo classificato al XXIII premio letterario ‘Valle Senio’ 2012. “Il profumo del sud” è il suo terzo romanzo.

GdL "Gabriel's Inferno - Tentazione e castigo" di Sylvain Reynard: summary quarta ed ultima tappa

Eccoci qui, miei lettori, con la conclusione del Gruppo di Lettura dedicato a "Gabriel's Inferno - Tentazione e castigo" di Sylvain Reynard. Devo dire che, essendo il primo GdL organizzato dal blog, ha avuto successo grazie anche alla pagina fan di Facebook Gabriel's Inferno Series Fans Italia che ringrazio per il supporto. Nonostante i miei impegni e i conseguenti rallentamenti e ritardi nella pubblicazione dei post relativi alle varie tappe, oggi si conclude la lettura di questo libro stupendo!
Spero a voi sia piaciuto come è piaciuto a me. Tutti i vostri commenti sono stati fenomenali...



SUMMARY QUARTA/ULTIMA TAPPA


Il sogno di Julia si realizza e la storia tra lei e il bel Professor Emerson trova il suo lieto fine!

*Citazioni*

Lui le premette una mano sulla schiena, attirandola a sé e baciandola sulla bocca. «Julianne.» Le scostó una ciocca di capelli dagli occhi. «C’e` una cosa che vorrei dirti.»
Lei aggrottó la fronte.
Gabriel tese un dito ad accarezzarle le sopracciglia corrugate. «Non preoccuparti. E` una cosa bella. Credo.»
Lo guardó, in attesa.
I suoi occhi erano grandi, scuri, serissimi. «Ti amo.»
Lei sbatté due volte le palpebre. Poi, lentamente, un sorriso le illuminó il volto. «Ti amo anch’io. Ieri notte, credevo di averlo sognato.»

pag.498

Tenendosi per mano, ripresero a camminare, e si ritrovarono al Ponte Santa Trinitá, luogo dell’incontro tra Dante e Beatrice. A metá del ponte, si sporsero a guardare la corrente dell’Arno, illuminata dalle luci dei palazzi lungo le sponde.
«Julianne», mormoró lui, prendendola tra le braccia mentre il fiume scorreva ai loro piedi.
«Gabriel.» Lei gli sorrise, protendendo il viso per un altro bacio.
Lui l’accontentó. Prima con dolcezza, poi con intensitá crescente. Infine si staccó, per non dare spettacolo ai passanti.
pag. 541

Alle prime ore del mattino, i due amanti si ritrovarono serafici l’uno tra le braccia dell’altra, pelle su pelle, assonnati e appagati in un vasto letto bianco. Luce e oscuritá, innocenza ed esperienza scambiarono baci e carezze, nel tepore e nell’accettazione del loro amore reciproco. L’angelo tenebroso sussurró in italiano alla sua Musa finché lei non si assopí nel suo abbraccio, provando una felicitá mai sperimentata prima. Finalmente, era amata.
pag.568


*Cast the character*
In questa puntata di Cast the character propongo altri due personaggi della storia di cui si è più spesso sentito parlare, ossia Paul - l'amico nonchè compagno d'università di Julia - e Christa - anch'essa compagna di Julia all'università.

Il volto di Christa lo vedo come quello di Mila Kunis, non pensate anche voi che sia perfetta?





Mentre per quanto riguarda Paul, io opterei per Andrew Garfield.








Voi cosa ne pensate? Siete della mia stessa idea oppure avevate in mente qualche altro attore/non attore?

Con questo post, come dicevo prima, si conclude il primo GdL del blog. in futuro conto di organizzarne sicuramente altri, e ciò avverrà di sicuro in un periodo di tempo nel quale i miei impegni saranno minori rispetto a quelli avuti finora, per non dover appunto trascurare tutti voi che mi seguite.
Ad ogni modo, grazie a quelli che hanno partecipato attivamente a questa iniziativa, grazie di cuore! Ora, sbizzarritevi con i commenti, e a presto! ;)

Segnalazione: "Il segreto della libreria sempre aperta" di Robin Sloan

Buongiorno a tutti miei followers. Da oggi ritorno attiva... neanche vi eravate accorti della mia assenza vero? :) In questo ultimo periodo ho avuto poco tempo da dedicare al blog - purtroppo - causa elezioni comunali nel mio paese... il duro e serio lavoro viene sempre ripagato, ed è questa la soddisfazione più grande!

Ma torniamo a noi: oggi, come prima cosa per rientrare in sintonia col mondo libresco, vi propongo un libro uscito da poco. A dire il vero volevo farne un'anteprima prima della sua uscita, ma appunto non ho avuto tempo, perciò eccomi qui con la segnalazione.
Trattasi di un libro a tema libresco - appunto - che ha avuto un grandissimo successo: "Il segreto della libreria sempre aperta" di Robin Sloan, uscito lo scorso 23 maggio.

Un romanzo d'amore e d'avventura sui libri per i lettori del ventunesimo secolo

Titolo: Il segreto della libreria sempre aperta
Titolo originale: Mr. Penumbra's 24-Hour Bookstore
Autore: Robin Sloan
Casa editrice: Corbaccio
Pagine: 320
Prezzo: 16,40€
Data di uscita: 23 maggio 2013

Sinossi:  La crisi ha centrifugato Clay Jannon fuori dalla sua vita di rampante web designer di San Francisco, e la sua innata curiosità, la sua abilità ad arrampicarsi come una scimmia su per le scale, nonché una fortuita coincidenza l’hanno fatto atterrare sulla soglia di una strana libreria, dove viene immediatamente assunto per il turno... di notte. Ma dopo pochi giorni di lavoro, Clay si rende conto che la libreria è assai più bizzarra di quanto non gli fosse sembrato all’inizio. I clienti sono pochi, ma tornano in continuazione e soprattutto non comprano mai nulla: si limitano a consultare e prendere in prestito antichi volumi collocati su scaffali quasi irraggiungibili. È evidente che il negozio è solo una copertura per qualche attività misteriosa... Clay si butta a capofitto nell’analisi degli strani comportamenti degli avventori e coinvolge in questa ricerca tutti i suoi amici più o meno nerd, più o meno di successo, fra cui una bellissima ragazza, geniaccio di Google... E quando alla fine si decide a confidarsi con il proprietario della libreria, il signor Penumbra, scoprirà che il mistero va ben oltre i confini angusti del negozio in cui lavora...Fra secolari codici misteriosi, società segrete, pergamene antiche e motori di ricerca, con intelligenza, ritmo e umorismo, Robin Sloan ha cesellato un romanzo d’amore e d’avventura sui libri per i lettori del ventunesimo secolo.
Vai al minisito.


Cosa dicono del libro

«C’è un libro che unisce il mondo della tecnologia e quello del libro di carta, passando dall’uno all’altro, con una trama che strizza l’occhio ai bestseller esoterici ma anche ai capolavori di Jorge Luis Borges. Si intitola Il segreto della libreria sempre aperta.» 
IL GIORNALE

«Irresistibile.» 
NEWSWEEK

«Fantastico: è un piacere tuffarsi nel mondo creato da Sloan. Il libro è pieno di nerd e di personaggi splendidi, ed è una celebrazione dei libri siano essi di carta o di inchiostro elettronico…» 
WIRED 

«Una storia spiritosa, intelligente e particolarissima scritta con il cuore.» 
THE ECONOMIST

«Un’avventura surreale, una detective story esistenziale e un armadio delle meraviglie che ti lascia senza fiato.» 
NEWSDAY

«Uno dei libri più intelligenti e divertenti di questi ultimi anni..» 
NPR BOOKS 


Il caso editoriale

INIZIO 2008 Robin Sloan è laureato in Economia. Da sempre appassionato di nuove tecnologie, ha lavorato nel team di Twitter, ama i computer e i libri. Diventa l’impiegato n°7 di Current Tv di Al Gore, e parallelamente organizza le trasmissioni sulle elezioni presidenziali di quell’anno.
MARZO 2009 Tra una campagna presidenziale e un impegno aziendale Robin Sloan ama inventarsi storie. Alcune di queste, tra cui una versione ridotta de Il segreto della libreria sempre aperta, vengono pubblicate in ebook.
GENNAIO 2011 Il direttore editoriale di Farrar, Straus, and Giroux* viene folgorato dalla ventata di ottimismo che il racconto di Sloan apporta a un’industria (quella editoriale) che sembrava messa all’angolo dalle tecnologie digitali.
INIZIO OTTOBRE 2011 Il segreto della libreria sempre aperta prende la strada dell’inchiostro e viene pubblicato negli Stati Uniti. Immediatamente riscuote un successo strepitoso di critica e pubblico.
NOVEMBRE 2011 Sulla scia del successo statunitense si scatenano aste agguerritissime per assicurarsi i diritti di pubblicazione. Viene venduto ai più importanti editori del mondo. Anche in Italia è contesissimo, e se lo aggiudica Corbaccio.
DICEMBRE 2012 Il segreto della libreria sempre aperta continua a dominare le classifiche americane.
23 MAGGIO 2013 Lancio coordinato a livello internazionale e Il segreto della libreria sempre aperta esce nelle librerie italiane.

Booktrailer

martedì 21 maggio 2013

GdL "Gabriel's Inferno - Tentazione e castigo" di Sylvain Reynard: summary terza tappa + inizio quarta/ultima tappa

Buongiorno a tutti followers... anzi, buon pomeriggio! Dovete scusarmi dell'assenza di questi giorni, ho talmente tante cose da fare che non riesco a star dietro al blog più di tanto. Infatti, questo post arriva in ritardo di un giorno. Chiedo nuovamente venia.
A causa di questi impedimenti il GdL assumerà un formato ridotto, ossia semplicemente introdurrò la tappa successiva e darò il via ai commenti relativi alla tappa precedente (quella appena conclusa).
Ma prima di tutto ciò, vorrei chiedervi - per quelli che hanno già terminato il libro una volta e lo stanno rileggendo - di scrivere una piccola recensione sulla pagina amazon del libro (QUI il link). Io stessa ho aggiunto la mia un pò di tempo fa, appena dopo aver terminato la lettura - ancora sotto l'effetto del bel Professore XD
Ma veniamo al GdL.



*Struttura quarta tappa*
In questa quarta ed ultima tappa è prevista la lettura dei capitoli dal 25 al 34, quindi fino all'ultima pagina!
La durata sarà di un'intera settimana, fino a lunedì 27 maggio prossimo, termine del GdL.
Durante la lettura, segnatevi le parti che più vi piacciono, le citazioni e le frasi preferite... saranno oggetto di discussione nella prossima puntata del GdL.

*Alcune info*
Ricordo a tutti quelli che ancora volessero partecipare a questo gruppo di lettura, che c'è sempre tempo per dare la propria adesione, salvo poi dover leggere il libro più velocemente se volete restare al passo con tutti gli altri. QUI trovate tutte le info, oppure potete cliccare nel banner grande sotto il menù del blog.
Per quanto riguarda la suddivisione delle tappe QUI trovate lo schema sempre aggiornato.



SUMMARY TERZA TAPPA


Come già vi ho annunciato sopra, questa tappa sarà in formato ridotto.
Potete sbizzarrirvi con le citazioni, le lacrime e tutto quanto nei commenti... per quanto mi sarà possibile cercherò di starvi dietro rispondendo alle vostre parole.
Vi do appuntamento alla prossima settimana con l'ultima tappa - già vi annuncio che lunedì 27 non sarò attiva e quindi il post riguardo alla conclusione del GdL sarà pubblicato il giorno seguente, martedì 28 maggio.
A presto :)

giovedì 16 maggio 2013

Cover Love #13



Nuovo appuntamento con Cover Love, la rubrica "del tempo perso" ideata dal blog Bookshelves Anonymous che consiste nel proporre la copertina di uno o più libri che ci è particolarmente piaciuta.

La settimana scorsa (QUI) vi avevo proposto The Kingdom of Little Wounds di Susann Cokal e A Fatal Likeness di Lynn Sheperd. Devo dire che sono piaciute entrambe, ma dai commenti che mi avete lasciato quella andata per la maggiore è stata la prima, ossia The Kingdom of a Little Wounds... ha catturato tutti!
Questa settimana invece voglio presentarvi non due, ma bensì QUATTRO cover raggruppate in due gruppi. Sempre grazie a Pinterest ovviamente :) Avrete quindi l'imbarazzo della scelta!

 
La prima è la versione UK di Tidal di Amanda Hocking, terzo libro della serie Watersong in uscita negli USA il 4 giugno prossimo.
La seconda invece è la cover di Luck of the Dragon di Susannah Scott, libro in uscita il 10 giugno prossimo.
Cliccando sull'immagine verrete indirizzati alla relativa pagina su Goodreads dove potrete leggere la trama.

  
Cover numero uno: The Executioner's Heart di George Mann, libro in uscita a luglio.
Cover numero due: Sky Pirates di Liesel Schwarz, libro terzo della serie The Chronicles of Life and Shadow, in uscita a gennaio 2014.
Sempre cliccando sull'immagine della cover verrete indirizzati a Goodreads per la trama.

La mia scelta riguardo il primo gruppo è indubbiamente rivolta alla prima cover, ossia Tidal. Non ci sono ragioni precise, semplicemente il blu e il rosso assieme sono stupendi!
Per il secondo gruppo invece sono indecisa... propendo per la seconda, Sky Pirates.
Voi invece quali cover preferite? Quale copertina vi ha stregato?
Raccontatemelo come sempre nei commenti e... a presto con una nuova puntata di Cover Love!

WWW Wednesday #11 / on Thursday



Nuovo appuntamento con WWW Wednesday, la rubrica settimanale ideata da MizB del blog americano Should Be Reading.
E' da un pò che questa rubrica manca - causa impegni in questo periodo non ho molto tempo per leggere, ahime! E, come potete notare dal titolo, la pubblico con un giorno di ritardo... sigh :(
Comunque, le regoline sono molto semplici e possono partecipare tutti a questo gioco, basta rispondere alle seguenti domande:
What are you currently reading?
Cosa stai leggendo?
What did you recently finish reading?
Quale libro hai finito di recente?
What do you think you'll read next?
Quale sarà il prossimo libro che leggerai?
________________________________________________________________________________


*What are you currently reading?
Sto leggendo "Corner's Church" di Matteo Zapparelli, libro che mi ha inviato lo stesso autore... un thriller! In questo periodo ne ho bisogno... stop alle storie melense per un pò di tempo ;)

*What did you recently finish reading?
Ho terminato la settimana scorsa "L'amore bugiardo" di Gillian Flynn (QUI la mia recensione). All'inizio pensavo fosse noioso, ma poi - da metà in avanti - si è rivelato molto interessante. 

*What do you think you'll read next?
Non lo so... non faccio previsioni. Ci penserò al momento anche perchè i libri con tag TBR (To Be Read) sono moltissimi e se mi metto a sceglierne uno ora divento matta. Voi avete qualcosa da consigliare?

Voi invece? Quali sono le vostre WWW? Cosa state leggendo e cosa andrete a leggere?

lunedì 13 maggio 2013

GdL "Gabriel's Inferno - Tentazione e castigo" di Sylvain Reynard: summary seconda tappa + inizio terza tappa

Buongiorno a tutti followers lettori! Il lunedì mattina si fa sentire... ma ciò non mi esime dall'intrattenervi con il nostro tema preferito del momento, Gabriel's Inferno! Devo dire che tra quelli che seguono il gruppo di lettura, il libro sta piacendo molto. C'è chi l'aveva già letto e che - come me - in questo modo ha avuto la possibilità di riscoprirlo di nuovo e chi invece lo prende in mano per la prima volta.
Tutto sommato un discreto successo è stato ottenuto, e la cosa mi rende felice.
Colgo un attimo l'occasione per segnalarvi un'iniziativa di Enn Bocci, la publicist di Sylvain Reynard, che ha creato una mappa nella quale ognuno di noi può aggiungersi in modo da far sapere quanti sono in tutto il mondo i fan di questi libri. QUI potete dare un occhio voi stessi.
Bene, ora che le comunicazioni di servizio sono terminate :) iniziamo subito con la terza tappa!



*Struttura terza tappa*
In questa terza tappa è prevista la lettura dei capitoli dal 18 al 24, quindi fino a pagina 432.
La durata sarà di un'intera settimana, fino a lunedì 20 maggio prossimo.
Durante la lettura, segnatevi le parti che più vi piacciono, le citazioni e le frasi preferite... saranno oggetto di discussione nella prossima puntata del GdL.

*Alcune info*
Ricordo a tutti quelli che ancora volessero partecipare a questo gruppo di lettura, che c'è sempre tempo per dare la propria adesione, salvo poi dover leggere il libro più velocemente se volete restare al passo con tutti gli altri. QUI trovate tutte le info, oppure potete cliccare nel banner grande sotto il menù del blog.
Per quanto riguarda la suddivisione delle tappe QUI trovate lo schema sempre aggiornato.



SUMMARY SECONDA TAPPA


*Riassunto*
ATTENZIONE SPOILER
chi non ha letto i capitoli della prima tappa non vada oltre queste righe
In questa seconda tappa abbiamo modo di assistere ad un'altra cena tra il Professore e Julia: dopo che lui l'ha scoperta dormiente nel suo ufficio alla biblioteca e dopo essersi immaginato un discreto numero di fantasie su di lei, la invita a mangiare qualcosa. Ma la serata si conclude bruscamente con una telefonata che lui riceve.
Dopo pochi giorni lei, passando nei pressi del Lobby - il locale che Gabriel è solito frequentare - viene fermata dal buttafuori il quale le riferisce che il Professore è all'interno, visibilmente ubriaco, e non accenna a volersene andare. Lei allora si offre di risolvere la situazione. Con vari stratagemmi riesce a condurlo a casa ma una volta varcata la soglia lui, preso dall'alcol e dai ricordi del frutteto che si mischiano fra loro, la bacia.
Julia crede di aver risvegliato in lui la memoria ma la mattina dopo l'attende una brutta sorpresa. Lui rimembra si la notte prima ma non ha ancora associato Julia alla sua Beatrice d'un tempo. Delusa da ciò lei fugge dall'appartamento di lui con lui alle spalle che la rincorre e proprio in quel momento di tensione lui ricorda. Ricorda tutto. Ma troppo tardi.
Julia si chiude in casa per diversi giorni. Non vuol saperne dei tentativi di scuse di Gabriel. E quando decide di riemergere e ripresentarsi a lezione l'attende l'inconsueta spiegazione dell'incontro tra Dante e Beatrice, una specie di via alternativa del Professore per spiegare a Julia - senza che gli altri sospettino nulla - il suo punto di vista. Ne nasce un battibecco tra lei e il Professore che desta non poca curiosità tra gli altri studenti.
Julia è talmente furente che risponde per le rime al Professore il quale si vede costretto a richiamarla nel suo ufficio al termine della lezione, altro tentativo per mettere in chiaro tutta la situazione. Ed è a questo punto che tutto il passato trascorso viene a galla: il frutteto, i baci e i bei momenti passati insieme.


*Citazioni*

Individuato il libro che cercava, Gabriel stava per andarsene quando notó un quadernetto, appena discosto dalle dita di lei.
Gabriel, lesse sulla pagina aperta. Mio Gabriel.
La vista del proprio nome scritto ripetutamente e con tanto amore, sia pure in una successione senza senso, lo attirócome il canto di una sirena, suscitandogli un brivido lungo la spina dorsale e bloccandolo all’istante, con la mano sospesa sulla maniglia.
Naturalmente poteva trattarsi di un altro Gabriel. Troppo assurdo che Julianne si riferisse a lui, reclamandolo per sé.

pag.154

«Tesoro, basta ascoltare quelle cose, d’accordo? Niente piú Lacrimosa e Nine Inch Nails. Emergi dall’oscuritá, torna alla luce.»
«Dov’e`, la luce?» mormoró lui. Julia sospiró. «Perché bevi tanto?»
«Per dimenticare», rispose lui. Poi chiuse gli occhi e sprofondó la testa sul cuscino.
pag. 197

Si congratuló brevemente con se stesso, poi si costrinse a spostare l’attenzione sugli occhi di Julia. Mandavano lampi, e le pagliuzze dorate brillavano in quel mare color cioccolato come gocce di miele su una coppa di gelato.
«Cosa sta facendo?»
«Secondo lei? Me ne vado di qui, prima di strozzarla con uno dei suoi stupidi papillon.»
Gabriel si acciglió. A lui erano sempre sembrati elegantissimi.

pag. 207-208

Mentre lentamente le porte si richiudevano, gli lesse in volto il lampo di un’illuminazione.
«Beatrice?» sussurró lui.
«Sí», rispose, inclinando la testa per restare con gli occhi nei suoi fino all’ultimo secondo. «Sono Beatrice. Tu mi hai dato il mio primo bacio. Ho dormito tra le tue braccia, nel tuo bellissimo frutteto.»
Gabriel balzó in avanti per bloccare le porte dell’ascensore.
«Beatrice! Aspetta!»
Troppo tardi. All’invocazione del suo nome, le porte si richiusero. Lui premette il pulsante freneticamente, sperando di farle riaprire.
«Non sono piú Beatrice», rispose lei. E mentre, lento ma inesorabile, l’ascensore iniziava la sua discesa, scoppió in lacrime.
Gabriel appoggió la testa e le mani contro l’acciaio gelido delle porte.
Che cos’ho fatto?
pag.216


*Cast the character*
Indubbiamente questo secondo appuntamento con Cast the character è dedicato a Julia.
Ad essere sincera io non saprei che volto darle. Sul web ho trovato varie attrici che i fan hanno scelto come protagonista femminile ma a mio avviso nessuna è rappresentativa. Forse Karen Gillian potrebbe essere adatta (la Amy Pond di Doctor Who) ma non saprei. 
Nessun volto mi sembra adatto per il ruolo. Voi cosa ne dite? Avete qualche idea?



Per questa seconda tappa è tutto. Il turno passa a voi. Cosa ne pensate dei capitoli appena letti? Quali sono le vostre citazioni preferite e le scene che avete trovato più memorabili? 
Indubbiamente io scelgo lo scontro tra Julia e il Professore durante il seminario di quest'ultimo. Anche se ad essere sinceri questa tappa è stata intrisa di vari momenti da ricordare, non solo uno!
Da ultimo, dopo avervi invitato a sbizzarrirvi con i commenti, vi auguro una buona lettura dei successivi capitoli e vi do appuntamento a lunedì prossimo!

In my mailbox #13


Nuovo appuntamento con in my mailbox, la rubrica del lunedì mattina ideata da Kristi del blog The Story Siren, che consiste nel presentarvi tutti i libri che, nella settimana appena conclusa, sono entrati a far parte della mia biblioteca personale.
Questa settimana le new entries (tutti ebook) sono state le seguenti:

  
  

In questo momento cerco di limitare al massimo le nuove entrate libresche. Ho una lunga lista di libri ancora da leggere e credo non mi basterebbe una vita per terminarli tutti!
Cliccando sulla copertina del libro verrete indirizzati alla relativa scheda su Goodreads, così potrete leggerne la trama.
Questi sono tutti titoli pressoché nuovi, non so se qualcuno di voi li ha già letti, in tal caso - se l'avete fatto - come vi sono sembrati?

domenica 12 maggio 2013

Book Blogger Hunt: ventitreesima tappa

Buongiorno a tutti miei lettori e buona domenica.
La catena di interviste per l'iniziativa Book Blogger Hunt è arrivata oggi sul mio blog. Ho avuto modo di intervistare Ale e Ari, le ragazze del blog Cercatori di Libri.
Nella tappa precedente a questa, invece, potrete trovare l'intervista che è stata fatta a me da Alice del blog Stargazer's Tides, QUI il link per leggerla.
La BBH è un'iniziativa organizzata da Bliss del blog Libri per Passione in collaborazione coi blog Reading is Believing e Sweety Readers.
Ognuno di questi tre blog ha dato inizio ad un percorso differente, io faccio parte di quello di Bliss (QUI trovate l'inizio della catena di interviste).
Prima di iniziare vi ricordo alcune cose riguardo questa iniziativa:

- La Book Blogger Hunt inizia l'1 Maggio, e finirà il 15 Maggio;
- Alla fine del percorso seguirà un post con il form per partecipare al mega giveaway;
- Verranno pubblicate 2 interviste al giorno per 14 giorni, e in ogni post è nascosto un numero, il numero preferito del blogger;
- Per partecipare al mega-giveaway di questo percorso, dovrete stare attenti e annotare tutti i numeri, che alla fine comporranno un codice che vi permetterà di iscrivervi al form.

Potete guadagnare punti extra in questo modo:
- Seguite e commentate questo e gli altri post della catena (+3 punti per commento);
- Aggiungete il banner dell'iniziativa al vostro blog (+ 4 punti);
- Condividete il post d'introduzione e i vari post su facebook o twitter, segnalando i link nel vostro commento (+4 punti per condivisione)

Importante:
- E' importante commentare anche per confermare l'effettiva partecipazione all'iniziativa;
- In questa pagina troverete i link delle varie interviste, così da non confondervi o perderne qualcuna.


Ora possiamo iniziare!
Non dimenticate di segnarvi il mio numero preferito, mi raccomando!
Come vi dicevo prima, la mia intervista è rivolta ad Ale e Ari del blog Cercatori di libri.


1. Ciao Ari e Ale, benvenute nel mio blog. Classica domanda per partire, potreste dirci qualcosa di voi?
Ciao Elisa! Abbiamo sedici anni, siamo nate a pochi giorni di distanza, Ale è del Cancro, Ari dei Gemelli, abbiamo una gran voglia di viaggiare, siamo due opposti ma non litighiamo quasi mai e ovviamente amiamo leggere!

2. Qual'è stata la ragione che vi ha portato ad aprire un blog condiviso? 
Ci conosciamo ormai da cinque anni, ma la vera passione per la lettura è scoppiata in contemporanea circa tre anni fa, quando abbiamo partecipato ad un campionato di lettura scolastico. Da allora parliamo di libri ogni giorno, ad ogni ora, ma volevamo raggiungere ancora più lettori quindi abbiamo deciso di fondare Cercatori di Libri, un misto di passione, libri e amicizia.

3. Dalla vostra mini-descrizione vedo che il genere che prediligete è il fantasy e lo young-adult. Qual'è il vostro rapporto con gli altri generi letterari? Per esempio con i classici intramontabili senza tempo.
Sì, questi sono i generi che preferiamo ma spesso, trovandoci insoddisfatte, cerchiamo qualcosa di diverso quindi ci dedichiamo all'horror, ai thriller, ai grandi classici e i romance. Non facciamo distinzioni, basta che sia un buon libro!

4. Se doveste consigliare ai nostri lettori che ci seguono 7 libri che andrebbero letti sicuramente, quali scegliereste?
Abbiamo deciso di fare una lista condivisa e scelto:
Cercando Alaska di John Green, Hunger Games di Suzanne Collins, Unwind di Neal Shusterman, Harry Potter di J. K. Roling, Divergent di Veronica Roth, Il Labirinto di James Dashner e Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen!

5. Credo che ognuno abbia un posto preferito in cui immergersi nella lettura. Il vostro qual'è? E perchè lo prediligete?
ALE: Mi piace leggere in ogni posto: sul divano, al tavolo, a volte anche in piedi, ma il mio vero angolo di paradiso è il letto: la sera tardi, quando tutti dormono e c'è silenzio, riesco ad immergermi completamente nella lettura, tutto sparisce ed è come se io fossi veramente all'interno del libro.
ARI: Il posto in cui preferisco leggere è il divano che c’è nel mio soggiorno, è comodo e si trova vicino alla finestra, quindi c’è tanta luce.

6. Quanti libri riuscite a leggere in un mese?
ALE: Cerco di leggere il più possibile, in ogni momento vuoto della giornata è facile trovarmi con il viso sprofondato in un libro. Di solito ne leggo una decina/quindicina al mese, dipende dalle letture, se sono appassionanti o meno.
ARI: Dipende da mese a mese: in alcuni ho talmente tanti impegni che non riesco a leggere molto, invece in altri non faccio praticamente altro.

7. Un libro che avete amato di più di altri e perchè
ALE: Ho amato (ed amo) alla follia Cercando Alaska di John Green. Non smetterò mai di dirlo: quel libro è illuminante. O almeno così è stato per me. Ho trovato una trama interessante, dei personaggi estremamente realistici e uno stile perfetto. Cercando Alaska nella sua completezza mi ha conquistata. Ho riso, veramente tanto, ho pianto, forse troppo, ma con questo libro non si può fare altro: assistere, impotenti, alla vita del classico bravo ragazzo, sconvolta dal passaggio di un uragano, Alaska. E a tutti i danni, e tutte le ferite, alla rinascita e alla crescita da cui essi derivano.
ARI: Hunger Games, è un libro scritto davvero bene, la storia è molto coinvolgente.

8. E quello che vi è piaciuto di meno
ALE: Al momento direi Uno splendido disastro di Jamie McGuire; se ne è parlato tanto e l'inizio era abbastanza promettente ma alla fine mi ha deluso.
ARI: Twilight di Stephanie Meyer

9. Un libro che vi ha entusiasmato a tal punto da farvi piangere
ALE: Ce ne sarebbero un bel po' ma The sky is everywhere di Jandy Nelson è quello più commovente che io abbia mai letto.
ARI: Harry Potter e i Doni della Morte, gli addii sono sempre struggenti...

10. Se aveste la possibilità di incontrare degli autori, chi vorreste che siamo? Me ne elencate 7?
ALE: Ovviamente John Green! Poi Cassandra Clare, J.K. Rowiling, Neal Shusterman, Jandy Nelson, Stephen King e Suzanne Collins. Alcuni di loro mi devono delle spiegazioni riguardo a morti inutili e strazianti (Fred, Finnick!), altri invece vorrei solo abbracciarli e ringraziarli.
ARI: Vorrei incontrare James Dashner, Jane Austen, Veronica Roth, Suzanne Collins, Miki Monticelli, Arthur Conan Doyle e

11. Tra i vostri autori preferiti - se ne avete - ce n'è qualcuno che ha scritto un libro che non vi è piaciuto?
ALE: Quando un autore entra fra i miei preferiti, cerco e leggo tutte le sue opere. Per il momento i miei preferiti non mi hanno mai deluso. speriamo continuino così!
ARI: No, i miei autori preferiti non mi hanno mai delusa.

12. Sempre dal vostro blog vedo che siete sommerse dalle tessere di librerie e biblioteche. Preferite comprarli i libri oppure prenderli in prestito da una biblioteca?
ALE: Io preferisco avere i miei libri: posso prenderli e rileggerli quando voglio, senza passare interminabili giorni aspettando un volume già in prestito; posso sottolinearli, annusarli senza rischiare di morire soffocata dalla polvere. La biblioteca è comunque un luogo che mi affascina molto: essere circondati da libri è una sensazione bellissima, che a casa, per quanti libri possegga, non proverò mai.
ARI: Dipende dai libri e dagli autori, se sono sicura che mi piaccia lo compro direttamente in libreria, altrimenti lo prendo in biblioteca.

13. Il vostro rapporto con "il prestare un libro ad una persona": siete gelose dei vostri libri oppure li prestate volentieri ad altri?
ALE: Ecco, questo è veramente un tasto delicato... Tempo fa non avevo problemi a prestare un mio libro: mi bastava che tornasse integro, senza macchie di sugo o capelli tra le pagine. Un giorno però ho prestato uno dei miei libri preferiti ad un amico con il vizio di mangiarsi le unghie. Il suddetto libro mi è tornato indietro con delle macchie di sangue. Proprio sangue. Dopo il raccapriccio, il disgusto e la rabbiosa scenata all' "amico" ho imparato a selezionare accuratamente coloro a cui presto i miei libri. Guardo soprattutto le unghie, ovviamente.
ARI: Presto volentieri i miei libri, a patto che tornino indietro esattamente come prima.

14. La classica domanda che di questi tempi va per la maggiore: ebook o cartaceo?
ALE: Rimango fedele al cartaceo ma non disdegno gli e-book. Costano di meno e il mio Kindle contiene già 72 libri, che in casa non entrerebbero mai. A meno che vendessi il divano...
ARI: Decisamente cartaceo.

15. I 7 libri che avete nella vostra lista "to be read" a cui vorreste dare la precedenza rispetto ad altri
ALE: Prendono polvere sul comodino Crossed di Ally Condie, Un giorno sarai libero di Jorge Molis, Shades di Maureen Johnson, Voglio vivere prima di morire di Jenny Downha, Un gelido inverno di Daniel Woodrell, Buona Apocalisse a tutti di Neil Gaiman e Il lato positivo di Matthew Quick.
ARI: Colpa delle stelle di John Green, Wintergirls di Laurie Halse Anderson, Numbers di Rachel Ward, Città di ossa di Cassandra Clare, Ragione e Sentimento di Jane Austen, Le pagine della nostra vita di Nicholas Sparks.

16. Leggete libri anche in lingua inglese oppure solo in italiano? Se si, qual'è stato il primo libro con cui vi siate cimentate?
ALE: Leggo sempre in italiano, ma amo la lingua inglese e spesso compro novelle di 50-60 pagine in lingua originale. La prima che ho letto è stata Free Four di Veronica Roth, che narrava una scena di Divergent dal punto di vista di Tobias. Poi sono venute tutte le altre...
ARI: Purtroppo non capisco molto l’inglese e perciò leggo solo in italiano. Adesso però mi sto impegnando per migliorare e quindi sto leggendo Harry Potter e la Pietra Filosofale in lingua originale.

17. Ultima domanda: avete un bacchetta magica, quale personaggio tirereste fuori dal suo libro per conoscerlo davvero?
ALE: Questa è difficile... Vorrei assolutamente conoscere Augustus Waters di Colpa delle stelle di John Green (inizio a diventare ripetitiva?). L'ho adorato fin da subito: intelligente, atletico e super ironico, il mio Gus è un personaggio perfetto che vorrei fosse veramente reale.
ARI: Milla de La Scacchiera Nera di Miki Monticelli. Dev'essere una ragazza allegra e simpatica, mi piacerebbe averla come amica.


Avete capito qual'era il mio numero preferito? Ve lo siete segnato? Benissimo :)
Ora vi rimando al blog Cercatori di libri per la prossima tappa di Book Blogger Hunt.
A presto!

giovedì 9 maggio 2013

Cover Love #12



Nuovo appuntamento con Cover Love, la rubrica "del tempo perso" ideata dal blog Bookshelves Anonymous che consiste nel proporre la copertina di uno o più libri che ci è particolarmente piaciuta.

La settimana scorsa (QUI) avevo proposto le cover di "A shard of ice" di Alivia Anders e "Alienated" di Melissa Landers. Dai commenti avuti quella più apprezzata è stata la seconda, Alienated. In effetti è molto bella, con tutte quelle stelle - io ormai mi sono fissata con le stelle, danno un tocco di "brillantezza" alla copertina e al libro stesso.
Questa settimana invece voglio proporvi qualcosa di più gotico, o più dark, o più "quello che volete". Sempre grazie a Pinterest (ormai su Pinterest si trova di tutto!) e al caro e vecchio buon Goodreads ho scovato queste due bellissime cover, una delle quali mi fa un pò paura. Vediamole insieme:

Numero uno: The Kingdom of Little Wounds di  Susann Cokal.
In uscita in inglese il prossimo ottobre, su Goodreads tutte le info.

Numero due: A Fatal Likeness di Lynn Sheperd.
Anche questo di prossima pubblicazione, in agosto negli States. Su Goodreads le info.

Indubbiamente sono cover diverse, la seconda più raffinata rispetto alla prima ma meno colorata.
Voi quale scegliereste? Ditemelo come sempre nei commenti. Scegliete la vostra preferita specificando - se volete - il perchè avete scelto quella determinata cover.
Personalmente, io sceglierei la seconda, mi da un senso di vittorianesimo.
Alla prossima settimana con una nuova puntata di Cover Love.

mercoledì 8 maggio 2013

Recensione: "L'amore bugiardo" di Gillian Flynn

Una recensione per augurarvi una buona serata. Un libro col quale non andare a letto se non si vogliono causare i propri incubi.

Titolo: L'amore bugiardo
Titolo originale: Gone girl
Autore: Gillian Flynn
Casa editrice: Rizzoli Vintage
Pagine: 464
Prezzo: 13,00€
Data di uscita: 2013 (brossura)

SinossiAmy e Nick si incontrano a una festa in una gelida sera di gennaio. Uno scambio di sguardi ed è subito amore. Lui la conquista con il sorriso sornione, l'accento ondulato del Missouri, il fisico statuario. Lei è la ragazza perfetta, bella, spigliata, battuta pronta, il tipo che non si preoccupa se bevi una birra di troppo con gli amici. Sono felici, innamorati, pieni di futuro. Qualche anno dopo però tutto è cambiato. Da Brooklyn a North Carthage, Missouri. Da giovani professionisti in carriera a coppia alla deriva. Amy e Nick hanno perso il lavoro e sono stati costretti a reinventarsi: lui proprietario del bar di quartiere accanto alla sorella Margo, lei casalinga in una città di provincia anonima e sperduta. Fino a che, la mattina del loro quinto anniversario, Amy scompare. È in quel momento, con le tracce di sangue e i segni di colluttazione a sfregiare la simmetria del salotto, che la vera storia del matrimonio di Amy e Nick ha inizio. Che fine ha fatto Amy? Quale segreto nasconde il diario che teneva con tanta cura? Chi è davvero Nick Dunne? Un marito devoto schiacciato dall'angoscia, o un cinico mentitore e violento, forse addirittura un assassino? Raccontato dalle voci alternate di Nick e Amy, "L'amore bugiardo" è una incursione nel lato oscuro del matrimonio. Un thriller costruito su una serie di rovesciamenti e colpi di scena che costringerà il lettore a chiedersi se davvero sia possibile conoscere la persona che gli dorme accanto.


La mia recensione

Dopo aver saputo di tutto il successo avuto da questo libro, dopo l'aver vinto il "Goodreads choice award" nella sezione thriller l'anno scorso, mi sono detta questo libro deve essere una bomba!
Ma durante tutta la sua lettura mi sono chiesta il perchè di questi riconoscimenti.
La prima parte del libro è di una noiosità mostruosa. Solo nell'ultimo terzo del romanzo ci si appassiona un pò, ma non nel senso da dire "questa storia è stupenda, non vedo l'ora di scoprire come va a finire, mi ha coinvolta un sacco". No, niente di tutto ciò. Direi piuttosto "poveri scemi questi protagonisti" e "sono pazzi da legare".
Ti rendi conti di voler arrivare alla fine soltanto per scoprire di chi è la battuta finale.

Una storia tutta incentra sul "in amore vince chi...".

Amy è una ricca ragazza viziata i cui genitori hanno fatto soldi sulla sua persona: hanno scritto una serie di libri per adolescenti dove la protagonista è proprio la figlia innalzata a mito.
Nick è un giornalista simil bohemien che si barcamena tra articoli e serate letterarie.
Quando i due si incontrano inutile spiegare la scintilla. Ma è tutto calcolato.
Il matrimonio, i primi anni felici, la perdita del lavoro da parte di entrambi e il conseguente trasferimento nel provinciale Missouri dalla sfavillante New York è la goccia che fa traboccare il vaso di scontentezza della "sono la perfetta Amy".
Il giorno del loro quinto anniversario di matrimonio, Amy scompare da casa. All'interno dell'abitazione la presunta scena di una colluttazione.
E qui mi fermo. Non voglio svelare null'altro sulla trama e sulle vicende di questi personaggi.
Basti sapere che nulla è come sembra.

Se per un verso questo libro è noioso per il continuo alternarsi di voci - quella di Nick e quella di Amy - dapprima le vicende raccontate a rilento prima da lui e poi a seguire da lei fino a tappare tutti i buchi temporali, da un altro lato si può dire che questa storia è avvincente. Non per la storia in sè, ma per il come l'autrice ha saputo costruirla. Degna di Jessica Fletcher, azzarderei.
Tutto quadra, non c'è nulla fuori posto.
Se in alcune parti ti sembra che la storia non torni, puoi stare sicuro che poco dopo salta fuori qualche cosa a conferma del fatto precedente. Un incastro perfetto.
Il tutto corredato da una vena di pazzia data alla protagonista.
In questo libro si dipinge una moglie come il peggior incubo di un marito. A tratti sarebbe lecito se ne avessi paura tu stesso lettore che stai leggendo quello che essa racconta. Io ne avrei paura!

Il titolo italiano mi sembra molto più azzeccato rispetto a quello originale (Gone Girl - ragazza scomparsa). Perchè questo libro di bugie ne è pieno a scoppiare. La verità fortunato chi la scoverà.
Non posso dare meno di quattro stelle a questo libro, se non solo per la genialità dell'autrice nel concepire questa storia.
Ne consiglio la lettura, indubbiamente, almeno per rendersi conto di come una banale storia matrimoniale può trasformarsi in una battaglia mentale e psicologica e lasciare un solo vinto e un solo vincitore.

Il mio voto


COPERTINA RIGIDA
Titolo: L'amore bugiardo
Titolo originale: Gone girl
Autore: Gillian Flynn
Casa editrice: Rizzoli
Pagine: 464
Prezzo: 18,00€
Data di uscita: 23 gennaio 2013

lunedì 6 maggio 2013

In my mailbox #12


Nuovo appuntamento con in my mailbox, rubrica ideata da Kristi del blog The Story Siren, che consiste nel presentarvi tutti i libri che, nella settimana appena conclusa, sono entrati a far parte della mia biblioteca personale.
Questa settimana le new entries sono state le seguenti:

  
  


"Corner's Church" l'ho ricevuto dall'autore stesso che mi ha chiesto di recensirlo - lo farò a breve... terminato "L'amore bugiardo". "La bambina senza cuore" invece l'ho preso gratuitamente dal sito ufficiale del libro. 
Cliccando sulla copertina del libro verrete indirizzati alla relativa scheda su Goodreads, così potrete leggerne la trama.
Qualcuno di voi ha letto questi libri? Come li trovate?