giovedì 28 agosto 2014

Recensione: "Cercando Alaska" di John Green

Buon pomeriggio cari lettori!
Oggi vi propongo l'ultima recensione rimasta indietro di uno dei libri che ho letto durante le vacanze al mare.

Titolo: Cercando Alaska
Titolo originale: Looking for Alaska
Autore: John Green
Casa editrice: Rizzoli
Pagine: 324
Prezzo: 11,90€
Data di uscita: giugno 2014




Sinossi: Miles Halter, sedici anni, colto e introverso, comincia a frequentare un'esclusiva prep school dell'Alabama. Qui lega subito con Chip, povero e brillantissimo, ammesso alla scuola grazie a una borsa di studio, e con Alaska Young, divertente, sexy, attraente, avventurosa studentessa di cui tutti sono innamorati. Insieme bevono, fumano, stanno svegli la notte e inventano scherzi brillanti e complicati. Ma Miles non ci mette molto a capire che Alaska è infelice, e quando lei muore schiantandosi in auto vuole sapere perché. È stato davvero un incidente? O Alaska ha cercato la morte?





La mia recensione
★★★★★

Il mio primo approccio con uno dei maggiori autori internazionali del momento è avvenuto attraverso questo libro uscito già da un po' di tempo e rispolverato di recente sull'onda del successo di Colpa delle stelle (che badate, io non ho ancora letto!).
Per me è stata una rivelazione, una piacevole rivelazione.
Mi son resa conto che questo autore con parole semplici, con fatti e storie altrettanto semplici e attuali, sa arrivare al cuore delle persone a soprattutto ai giovani.

Questo libro mi rammenta la serie televisiva Greek: non so se voi l'abbiate mai vista o ne avete sentito parlare, ma gli ambienti e gran parte delle vicende sembrano le stesse.

I personaggi di questo racconto sono uno più spassoso dell'altro.
Il protagonista, Miles Halter, è un ragazzo che nei primi approcci iniziali sembra un po' sbadato ma che poi, circondato dalla "libertina" vita del college, acquista sicurezza e risulta essere anche divertente.
Il suo amico di stanza, Chip chiamato il Colonnello, sembra il miscuglio di Cappie e Dale (due personaggi di Greek), sempre con la battuta e lo scherzo pronto.
Alaska invece (che non è il paese come si è portati a pensare a primo impatto) è una ragazza misteriosa: lascia intravedere poco dei suoi pensieri e di quello che realmente prova. Al contempo però è la regina degli scherzi.

In un ambiente scolastico ligio alle regole, questi amici - tra una bottiglia di vino e una sigaretta - sono l'emblema dello "spasso" che regna sovrano nei college di un film o libro che si rispetti.
Tra una battuta a l'altra, l'autore ci insegna il ruolo dell'amicizia vera, che va al di là del sapere o meno tutto circa una persona: un amico è quello che c'è anche quando tu non ne hai bisogno e quello che si fa domande per capire il tuo stato d'animo anche quando tu non hai voglia di parlare. Un amico vero è per sempre, come Miles per Alaska.

"Cercando Alaska" è cercare e capire il mistero che si cela dietro di lei, e quando l'hai trovato e capito è come aver scoperto una nuova terra.
Questa è una lettura che consiglio a tutti: divertente al punto giusto ma con una morale al suo interno.

8 commenti:

  1. Anche io ho adorato questo libro! Nonostante non sia il mio genere preferito! Bella recensione comunque!

    RispondiElimina
  2. Adoro, amo, venero John Green. E questo è uno dei miei romanzi preferiti in assoluto!

    RispondiElimina
  3. Non vedo l'ora di leggerlo!!! *w*

    RispondiElimina
  4. L'ho adorato anche io Cercando Alaska e come per te è stato il mio primo approccio con John Green! Assolutamente soddisfatta :3

    RispondiElimina
  5. Ciao Elisa! C'è un premio per te sul mio blog :)
    http://creaturedicarta.blogspot.it/2014/08/the-very-inspiring-blogger-award.html

    RispondiElimina
  6. Ho apprezzato moltissimo il tipo di linguaggio utilizzato dall'autore, nonostante poi non mi sia piaciuto fino in fondo l'intero libro, purtroppo :/. Il personaggio di Miles è comunque molto interessante e realistico. ^^

    RispondiElimina
  7. Ciao, ho appena scoperto il tuo blog e ho visto che abbiamo diverse letture in comune! Nuova follower! ^_^
    Questo libro sarà una delle mie prossime letture!

    RispondiElimina