AVVISO
Dall' 1 Aprile 2017 tutte le collaborazioni con case editrici e autori sono sospese.
Mi riservo di pubblicizzare soltanto i libri che ritengo per mio gusto interessanti.
Qualsiasi altra richiesta non verrà presa in considerazione.

    

sabato 6 settembre 2014

Unterwegs #3: ossia andare in cantiere con un paio di CafèNoir nuove di una settimana!

Buongiorno ragazzi!
Oggi è sabato, e non si lavora! Almeno, IO non lavoro!
Il sistema di conteggio "ore lavorative" è molto particolare qui, o almeno nell'azienda dove sono io: 40 ore alla settimana di lavoro; 8,5 ore al giorno dal lunedì al giovedì e 6 al venerdì. Se una persona vuole lavorare di più un giorno, il giorno dopo lavora di meno. Ogni lavoratore si gestisce le proprie ore a piacimento. Comodo no?
Io, intanto, ho già fatto un'ora e un quarto in più di quella che "dovevo". Non perchè volessi, ma perchè son stata costretta! Sapete, quando si è "fuori" per cantieri, finchè non si è finito il lavoro non si ritorna in ufficio...
Ed io ieri appunto ero in cantiere. Ma non un cantiere di quelli cui normalmente si pensa, bensì un cantiere all'EuropaPark!
Proprio ieri che avevo lasciato a casa le mie scarpe "brutte" antinfortunistica: certo, dopo quattro giorni che te le porti dietro e non le usi perchè ti danno lavoro d'ufficio da fare e sei sempre seduto alla scrivania, chi va a pensare che proprio il venerdì - ultimo giorno - si deve andare in cantiere?
Ed invece... ci sono andata, con il mio paio di scarpe belle. E sono pure stata snobbata dal mio collega col quale ero "on the road".
Per fortuna il luogo non era di quelli dove ci si sporca tanto: un pò di polvere e di terra sotto alle scarpe, che vuoi che sia!
Però, devo ammettere, un lato positivo c'è sempre e comunque, ossia assistere in anteprima (almeno in questo tipo di cantieri) alla costruzione delle nuove attrazioni del parco divertimenti.
Non è la prima volta che mi capita di entrare "gratis" dentro all'EuropaPark! Stavolta ho potuto ammirare l'installazione e decorazione delle strutture che andranno a costituire l'Horror Nights.
Volete sapere anche voi di cosa si tratta? Mi sa che dovete comprare il biglietto d'entrata e vedere con i vostri occhi. XD Vi dico solo che alcuni allestimenti sono raccapriccianti ma tutti fatti con un particolare attenzione ai dettagli.

Con la ricerca di un nuovo alloggio siamo sempre in alto mare. Sono riuscita a vederne uno proprio ieri ma la strada per arrivarci dalla fermata dei mezzi pubblici più vicina è tutta in salita e in mezzo agli alberi, non proprio l'ideale d'inverno quando il sole cala presto! XD
Finora avrò inviato una quindicina di mail di richiesta, ma soltanto due mi hanno contattato: una volta per dirmi di no e l'altra è quella che ho visto ieri. Direi che è molto incoraggiante! XD
Ma io non mi deprimo: sono decisa nel raggiungere il mio scopo! Nel frattempo, i momenti della giornata che non passo al lavoro o in giro per la città, li passo sempre in camera mia che adesso è diventata pure una lavanderia (ho grucce appese dappertutto per far asciugare i miei vestiti puliti) e la mia scrivania fa anche da tavolo da pranzo. Ho pure una poltrona ma mi manca la tv! Cosa voglio di più? Mah...

Per terminare (non voglio assillarvi troppo con le mie lamentele, non sono mica ad una seduta dallo psicanalista! XD) vi lascio alcune immagini della mia nuova città fatte in questi giorni.

Gerberau
Bertoldsbrunnen (nodo centrale della Straßenbahn)
Martinstor
Martinstor
Münster Unserer Lieben Frau

2 commenti:

  1. Forza e coraggio!
    Sembra proprio un bel posto....una di quelle cittadine da film romantico......bello!

    RispondiElimina
  2. Wow!
    Ti ammiro per la scelta che hai preso di partire e traferirti in Germania, spesso penso anche io che dovrei cambiare paese per crearmi un futuro, ma poi non avendo alte prospettive (non sono laureata) e non essendo neanche una persona ambiziosa so che non potrei mai farlo...piantare amici famgilia e fidanzato con cui ormai convivo da qualche anno e lasciare l'Italia che, nonostante tutto, amo da morire non fa me, non potrei mai staccarmi da tutto...non sono così coraggiosa e ammiro le persone che come te partono per crearsi un futuro...
    Le foto sono veramente suggestive... ^^

    RispondiElimina