AVVISO
Dall' 1 Aprile 2017 tutte le collaborazioni con case editrici e autori sono sospese.
Mi riservo di pubblicizzare soltanto i libri che ritengo per mio gusto interessanti.
Qualsiasi altra richiesta non verrà presa in considerazione.

    

sabato 4 ottobre 2014

"Gone Girl", in anteprima per voi la recensione del film tratto dal bestseller di Gillian Flynn.

Buonasera lettori!
Si lo so, è sabato sera, ma io sono una pantofolaia. Perciò vi omaggio con la recensione fresca fresca del film "Gone Girl" (tratto dal libro "L'amore bugiardo" di Gillian Flynn) uscito in molti paesi il 2 ottobre e che io ho avuto il piacere di vedere proprio ieri qui a Friburgo.

GONE GIRL
★★★★★½

Regia: David Fincher
Paese di produzione: USA 2014
Cast: Ben Affleck, Rosamund Pike, Neil Patrick Harris

Una sola parola per descrivere questo film: AMAZING!
Poche, rare sono state le volte che mi son trovata davanti ad una trasposizione cinematografica di un libro così ben fatta come in questo caso.
E poche sono anche state le volte che alla fine del film mi sono ritrovata così soddisfatta tanto da pensare di aver ben speso quei 10€ per l'ingresso in sala.

Tutto, dalla scelta del cast alla colonna sonora, combacia con l'idea che mi ero fatta leggendo il libro.
E, cosa non meno importante, tutto è rispondente al libro. Lo screenplay in questo caso è stato fatto magnificamente, senza stravolgere la storia o aggiungere fatti o persone giusto per arricchire di più il film.

Ben Affleck è un Nick Dunn perfetto: non potrei immaginarmi attore migliore di lui per questa parte. Lui interpreta il suo ruolo alla perfezione: in particolare mi sono rimaste impresse le scene in cui lui sorride alle telecamere davanti al manifesto della moglie scomparsa, e poi in seguito il suo gongolio di soddisfazione quando sa di aver giocato bene le sue carte ad un talk show. Tutto proprio come accade nel libro.
Perfetta, se non di più, lo è anche Rosamund Pike nei panni della moglie scomparsa. Le sue espressioni facciali lasciano il dubbio sul fatto che lei sia o meno pazza. Fa davvero paura la sua interpretazione, soprattutto quando, prigioniera nella casa del suo ex compagno di scuola Desi Collings, entra nel campo visivo di una delle telecamere di sicurezza e fa finta di essere stata aggredita da quest'ultimo.
Nel giro di cinque minuti la sua mente passa dall'essere grata al suo ex amico per averla tolta dai guai all'ideare una possibile via di fuga che non la faccia sembrare però colpevole.

Anche l'ambientazione rispecchia il libro: la cittadina del Missouri dove la coppia si trasferisce è la classica località fuori porta senza attrattive, novità o luoghi di interesse che farebbero diventare pazzo un qualsiasi personaggio sempre stato abituato ad essere sotto i riflettori.
Una cittadina nella quale i vicini hanno l'occhio lungo ma al contempo un luogo nel quale, con accortezza, si può passare inosservati.

Suggestiva e più che adatta anche la colonna sonora che a tratti, accostata ad alcune scene, mi ha fatto ricordare il film "L'uomo nell'ombra". Anche questo come quello, è un film nel quale non ci si aspetta la mossa successiva dei personaggi in gioco - certo, a meno di non aver letto il libro!

In poche parole, e qui termino, questo è uno dei rari casi in cui vedere il film è come se stessi leggendo per una seconda volta il libro: tutto corrispondente e perfetto, un lavoro magistrale dall'inizio alla fine. Un thriller che lascia soddisfatti e con la voglia di riavvolgere la pellicola ed iniziarne di nuovo la visione. Un film che - spero - non passerà inosservato.

NOTA RELATIVA ALLA VERSIONE TEDESCA: Il doppiaggio tedesco fa schifo! La differenza tra le varie voci dei personaggi è davvero minimale. Anche la voce data a Rosamund Pike è pessima: troppo roca e a tratti priva di espressione. Davvero, in questo frangente, non ci siamo proprio!

3 commenti:

  1. Sembra magnifico, e deve esserlo! Voglio leggere il libro prima di vederlo :)

    RispondiElimina
  2. Devi leggerlo! É un libro molto bello che secondo me merita molto. Ne rimarrai soddisfatta

    RispondiElimina
  3. Qualche giorno fa ho iniziato il libro, però non mi sta convincendo molto :( Peccato, avevo grandi aspettative! Credo comunque di dare una chance al film, magari in questo modo scatta più interesse eh eh xD

    RispondiElimina