sabato 21 maggio 2016

Blogtour "The Midnight Sea" di Kate Ross | Recensione

Salve lettori e buon sabato.
Oggi vi lascio la mia recensione ad un fantasy da poco uscito negli USA e che io ho letto (quasi letto) per questo blogtour organizzato da Xpresso blog tours.
Non ho tradotto la sinossi (poca voglia XD) ma confido nel fatto che voi conoscenti dell'inglese sappiate capire lo stesso di cosa si tratta!

The Midnight Sea
(Fourth Element #1)
Kat Ross 
Publication date: May 10th 2016
Genres: Fantasy, Young Adult


Synopsis:
They are the light against the darkness.
The steel against the necromancy of the Druj.
And they use demons to hunt demons...
Nazafareen lives for revenge. A girl of the isolated Four-Legs Clan, all she knows about the King’s elite Water Dogs is that they bind wicked creatures called daevas to protect the empire from the Undead. But when scouts arrive to recruit young people with the gift, she leaps at the chance to join their ranks. To hunt the monsters that killed her sister.
Scarred by grief, she’s willing to pay any price, even if it requires linking with a daeva named Darius. Human in body, he’s possessed of a terrifying power, one that Nazafareen controls. But the golden cuffs that join them have an unwanted side effect. Each experiences the other’s emotions, and human and daeva start to grow dangerously close.
As they pursue a deadly foe across the arid waste of the Great Salt Plain to the glittering capital of Persepolae, unearthing the secrets of Darius’s past along the way, Nazafareen is forced to question his slavery—and her own loyalty to the empire. But with an ancient evil stirring in the north, and a young conqueror sweeping in from the west, the fate of an entire civilization may be at stake
...

Recensione
★★★
Premetto che non sono riuscita a finire in tempo la lettura di questo libro, ma la mia tappa è oggi quindi devo scrivere per forza qualcosa a riguardo.

Siamo difronte ad un libro fantasy, se vogliamo categorizzarlo.
Leggendolo ho avuto la sensazione che ci fosse qualcosa de Il trono di spade, ma è stata solo una sensazione, magari anche sbagliata, dettata magari dal non aver capito tutto quanto quello che leggevo dal momento che questo libro è in lingua inglese.

Ad ogni modo, la trama è un po' come tante: una ragazza desiderosa di vendetta che si unisce alla "congregazione" dei Water Dog per contrastare il male che sta di nuovo prendendo piede nel regno.

Per quanto mi sia sforzata di capire, mi è parso che questo libro manchi di molte spiegazioni, ossia: molto spesso mi son chiesta come funzioni il braccialetto/manetta che Nazafareen (la protagonista) porta al polso e la lega al demone di forma umana Darius (questi demoni sono chiamati deava).
Lei può, con la sua mente, bloccare o rilasciare il potere magico del suo deava; oltre a questo entrambi sono connessi nei sentimenti, ossia lei sente la forza di quello che prova lui e viceversa.
Se son stata bene attenta, non ci è data spiegazione di come questo infatti accada.

La storia, nella prima metà del libro, è spaziata su diversi anni, più o meno cinque. Ciò che ho trovato un po' confusionario è che i passaggi tra un'età di Nazafareen e l'altra non c'è distinzione e preavviso: i fatti accaduti vengono raccontati in poche righe e sono pressochè insoddisfacenti.
Non vi è descrizione che arricchisca la scena, e non vi è una costruzione dei personaggi ben definita, un vero peccato perchè alcuni di essi sarebbero stati anche interessanti.

Anche riguardo ai luoghi dove avvengono le vicende sono un po' poverelli: è come trovarsi davanti ad un dipinto dove i colori sono sbiaditi.

Data la mia direi quasi scarsa comprensione dei libri in inglese (devo fare più pratica!) soprattutto di genere particolari come questo fantasy, e dato anche il fatto che non sono riuscita a terminarne la lettura, non mi sento quindi in grado di giudicarlo a dovere. Quindi il mio voto sarà intermedio. 
Lo terminerò comunque, anche soltanto per saperne la conclusione... nonostante sia il primo di una serie!

Giveaway

1 commento:

  1. Peccato :/ Non sembra proprio il più coerente e dettagliato dei libri. Ci avevo messo sopra gli oocchi... credo che gli darò comunque una possibilità.

    RispondiElimina