mercoledì 30 marzo 2016

Blogtour "Signora della mezzanotte" di Cassandra Clare: Estratti

Buongiorno lettori tutti!
Dovete, di nuovo, scusare la mia assenza delle ultime settimane, ma tra lavoro e trasferta a casa in Italia per le vacanze pasquali ho davvero poco tempo per leggere e di conseguenza per star dietro al blog. Ma, nonostante questo, oggi son qui a rendere il mio contributo a questo splendido blogtour ideato in occasione della recente uscita di "Signora della mezzanotte" di Cassandra Clare, il primo volume della nuova serie Dark artifices.
Come in ogni blogtour che si rispetti ci sarà un giveaway finale, ma tutte le cose burocratiche le troverete al termine di questo post.

Partiamo innanzitutto con una scheda libro, giusto per rendere l'idea di cosa abbiamo davanti (anche se la maggior parte di voi già saprà di cosa stiamo parlando XD):

Titolo: SIGNORA DELLA MEZZANOTTE (DARK ARTIFICES #1)
Titolo originale: LADY MIDNIGHT (DARK ARTIFICES #1)
Autore: CASSANDRA CLARE
Editore: MONDADORI
Pagine: 695
Prezzo: 19,00€

Sinossi: Los Angeles 2012. Sono passati cinque anni da quando Emma Carstairs ha perso i genitori, barbaramente assassinati. Dopo il sangue e la violenza a cui ha assistito da bambina, la ragazza ha dedicato la sua vita alla lotta contro i demoni ed è diventata la Shadowhunter più talentuosa della sua generazione. Non ha però mai smesso di cercare coloro che hanno distrutto la sua famiglia e, quando si rende conto che l'unico modo per arrivare ai colpevoli è quello di allearsi con le fate, da anni in lotta con gli Shadowhunters, non si tira indietro. È una partita molto pericolosa, ma Emma, insieme a Julian, suo migliore amico eparabatai, ha tutte le intenzioni di giocarla fino in fondo. Non solo la ragazza potrebbe finalmente vendicarsi, ma per Julian si apre la possibilità di riabbracciare il fratello Mark, che anni prima era stato costretto a unirsi al Popolo Fatato. Inizia così una corsa contro il tempo, un'indagine ricca di colpi di scena, dove i bluff e i doppi giochi non mancano e i sentimenti più profondi sono messi a dura prova. Compreso quello che lega Emma e Julian, forse di natura diversa rispetto a quel legame puro, unico e indissolubile che dovrebbe unire due parabatai: un sentimento che la Legge non accetta. Questa è un'edizione speciale con il racconto in esclusiva La festa di fidanzamento.


In questa tappa vi proporrò due estratti: sono brevi, ma entrambi - a mio avviso - esprimono il sentimento ed il legame che c'è tra i due protagonisti di questa storia.

martedì 15 marzo 2016

"Miss Peregrine's home for peculiar children" di Tim Burton: il trailer del film del bestseller di Ransom Riggs

Salve lettori, buonasera e tra poco buonanotte anche!
Vi lascio questo breve post soltanto per segnalarvi la messa online del trailer del film Miss Peregrine's home for peculiar children di Tim Burton.
Protagonista assoluta è lei, Eva Green, una "spaventosa" Mary Poppins (come ho letto in qualche articolo). Io invece direi che la trovo perfetta.
Il film uscirà a settembre, dopo essere stato anticipato di alcuni mesi; l'uscita infatti era prevista per dicembre).

Per chi non sapesse di cosa sto parlando, di seguito potete trovare la mia recensione all'omonimo libro da cui il film è tratto: La casa per bambini speciali di Ransom Riggs.
A suo tempo il libro non mi aveva fatto impazzire, ma (e dico ma) devo leggerne ancora il seguito, il quale spero mi farà cambiare opinione.
Ad ogni modo, il film lo attendo lo stesso con ansia!

La cover del libro di Ransom Riggs
La locandina del film di Tim Burton
Di seguito il trailer del film:

domenica 13 marzo 2016

Recensione: "La signora nel furgone" di Alan Bennett

Buon pomeriggio lettori, e buona domenica (o quel che ormai ne rimane!).
Oggi vi lascio la mia recensione al libro "La signora nel furgone" di Alan Bennett, in cui inserirò anche pensieri e commenti circa l'omonimo film con protagonista Maggie Smith.

Titolo: La signora nel furgone
Titolo originale: The lady in the van
Autore: Alan Bennett
Editore: Adelphi
Pagine: 89
Prezzo: 8,00€
Anno: 2003



SinossiChi accetterebbe mai di ospitare per diciotto anni nel giardino di casa propria una anziana barbona e il furgone debordante di rifiuti che ne costituisce il domicilio? Oltretutto Miss Shepherd non è una vecchina che susciti tenerezza: è grande e grossa, scontrosa, bislacca, poco incline alla gratitudine. Porta una sottana fatta di stracci per la polvere, occhiali da sole verdi e, a mo’ di cappello, un cestino di paglia ottagonale. Si fa scarrozzare per la città su una sedia a rotelle ed emana un insopportabile fetore. Chi mai accetterebbe una così perturbante prossimità? Forse solo Alan Bennett, che in questo libro permeato di sublime, sardonica pietas, e sostenuto da uno sguardo attento al più minuto particolare visivo e olfattivo, ci affida l’irresistibile diario di una lunga, incongrua convivenza. E forse solo Alan Bennett poteva trasformare l’abiezione in un genere di humour personalissimo – e Miss Shepherd in un personaggio memorabile.


Recensione
★★★★½
Non è stato facile riavvicinarmi ad Alan Bennett, soprattutto dopo il suo primo "incontro" con Gli studenti di storia consigliatomi da un amico e letto anni fa.
Ma dopo essere venuta a conoscenza del film tratto dal libro oggetto di questa recensione, e che vede protagonista la mia amata Meggie Smith, non ho saputo resistere alla tentazione di leggerlo.
Io sono una persona che, se può, preferisce leggere il libro prima di vederne il film: ed è stato quindi così che in un sol giorno mi fiondai su entrambi.
E devo dire che è stata la scelta migliore che potessi fare, visto che mi ha fatto vedere le opere di questo autore da un altro punto di vista, e mi ha indirizzato per la via del fangirlismo (se vogliamo metterla in termini moderni).

domenica 6 marzo 2016

Recensione: "D'amore si muore ma io no" di Guido Catalano

Titolo: D'amore si muore ma io no
Autore: Guido Catalano
Editore: Rizzoli
Pagine: 396
Prezzo: 17,00€
Data di uscita: 11 febbraio 2016



Sinossi«Ti ho cercata un sacco, sai?» «E come hai fatto a trovarmi?» «Prima ho seguito il sentiero di mollichine di pane.» «E poi?» «Il bat-segnale.» «E poi?» «La stella cometa.» «E poi mi hai trovata?» «Sì. Eri bella.» «Ero simpatica?» «Eri sorridente.» «Ero contenta.» «Ero impacciato.» «Però mi hai baciata.» «Come fosse l’ultima cosa che facevo prima di partire per la guerra.» «Avevo un bel vestito?» «Sì, blu e rosso corto, un sacco primaverile.» «C’era il sole?» «C’eravamo tu, io e il sole.» «Hai fatto bene a cercarmi.» «Sei stata brava a farti trovare.» Raccontare un amore che nasce è quasi impossibile. Perché quando quel misto di fragilità, gioia e speranza ci invade, le parole mancano. Quasi sempre. Nel suo primo romanzo, Guido Catalano compie un piccolo miracolo: scrivendo la storia tenera e stralunata tra l’ultimo dei poeti e un’incantevole aracnologa ci fa emozionare, commuovere e divertire. E riconoscere, una volta per tutte, quanto è bello scoprirci ridicoli, se è per amore.


Recensione
★★
Assurdo. Non credo ci siano altre parole adatte a descrivere questo libro.
La promessa che ci viene fatta è di una storia che racconta l'amore, dalla sua nascita e scoperta, tra due persone e di quanto difficile e fragile a volte possa essere questo sentimento.
Quello che ci viene dato invece è lo specchio di un rapporto ridicolo e, come sopra citato, assurdo.

Il protagonista di questo romanzo è Giacomo, un poeta semi-professionista, che incontra la donna dei suoi sogni durante un volo verso la Sicilia. Tra dialoghi stravaganti e ancor più stravaganti situazioni, ci ritroviamo davanti un personaggio che, dapprima, per la sua goffaggine troviamo simpatico, ma che poi si inizia in qualche modo a trovare penoso. O almeno questo è ciò che è apparso a me.
Un personaggio insicuro che, per pretesa o anche solo speranza di sembrare galante, non fa altro che dirne una peggio dell'altra.

sabato 5 marzo 2016

Anteprima Nord: "Non ti dirò mai addio" di Jessica Brockmole

Titolo: Non ti dirò mai addio
Titolo originale: At the edge of summer
Autore: Jessica Brockmole
Editore: Nord
Pagine: 372
Prezzo: 18,00€
Uscita: 17 marzo 2016


Sinossi: Quando Clare arriva in Francia, la prima cosa che pensa è che i colori siano tutti sbagliati. Non c'è traccia del rassicurante grigio della sua Scozia, ed è come se lei fosse stata catapultata in un mondo estraneo, troppo brillante. L'unico colore che fin da subito la fa sentire a casa è il castano profondo degli occhi di Luc, il figlio degli amici di famiglia presso cui Clare è ospite. Grazie alla passione comune per l'arte e la pittura, durante una magica, intensa estate, tra Luc e Clare s'instaura un rapporto di tenera amicizia; giorno dopo giorno, Luc tinge la vita di Clare di una sfumatura nuova e vivace, mentre Clare tratteggia i contorni di un'emozione che Luc non aveva mai provato prima. Ancora non lo sanno, ma quella sarà l'ultima estate spensierata della loro giovinezza. Ben presto, infatti, sull'Europa calerà l'ombra oscura della guerra, che porterà Luc a combattere in trincea e richiamerà Clare in Scozia. Ma non importa quanti anni dovranno passare e quante difficoltà dovranno superare: Luc e Clare non smetteranno mai d'inseguire il sogno di poter tornare a dipingere insieme il loro futuro. Perché nemmeno un conflitto epocale può separare ciò che l'amore ha unito…

Il destino li ha fatti incontrare
La guerra li ha divisi
Ma l’amore è una promessa che custodiscono nel cuore.


L'AUTRICE
Jessica Brockmole ha vissuto per diversi anni in Scozia, dove, proprio come la protagonista del suo romanzo, ha scoperto quanto sia difficile mantenere un rapporto a distanza. Attualmente vive in Indiana e collabora come critica letteraria per l’Historical Book Review. Ha esordito nella narrativa con Novemila giorni e una sola notte (Nord, 2013), pubblicato in tutto il mondo è accolto favorevolmente sia dalla critica sia dai lettori. Non ti dirò mai addio è il suo nuovo, atteso romanzo.